Pulizia – Disinfezioni – Sanificazioni – Disinfestazioni e derattizzazioni

Verde verticale
13 Marzo, 2020

smart

Ci sono luoghi quali ambienti lavorativi, strutture ricettive, scuole ecc. laddove non ci si può limitare a una pulizia ordinaria ma è necessario applicare opportuni interventi di disinfezione, che rendano gli ambienti salubri e privi di alti rischi di contaminazione, molte volte per raggiungere questo obbiettivo bisogna agire, anche sui vettori di numerose infezioni, pertanto occorre integrare la disinfezione con le attività di disinfestazione e derattizzazione, pertanto dettagliamo le varie voci sulle quali molte volte si è portati a fare confusione.

Pulizie: sono le attività dirette all’asportazione delle polveri e dello sporco visibile dalle superfici di svariati ambienti tramite sistemi meccanici e mediante l’uso di detergenti. La frequenza delle operazioni di pulizia dovrebbero essere connesse al tipo di utilizzo che si fa di un ambiente e comunque negli ambienti di lavoro la pulizia non deve avere una frequenza inferiore a quella giornaliera.

Disinfezioni: sono le procedure dirette all’applicazione di prodotti disinfettanti, che sono in grado di rendere salubri gli ambienti mediante la distruzione degli agenti patogeni virus, batteri ecc. La riduzione però non è mai a livello zero come per la condizione di sterilità.  Bisogna sempre ricordare che tali prodotti sono comunque considerati contaminanti chimici per cui il risciacquo è fondamentale per evitare problemi di contaminazione chimica, anche se alcuni formulati non richiedono il risciacquo del prodotto. La Mondo Verde in particolare per la distruzione dei virus interviene con l’utilizzo di nebulizzatori aerosol U.L.V. (Ultra Low Volume) con impiego di prodotti specifici a base di cloro e/o ipoclorito di sodio o alcol denaturato tutti muniti di scheda tecnica e dotati presidio medico chirurgico; l’operazione consiste nell’immettere a tutt’altezza la soluzione micronizzata nell’ambiente da trattare, creando una caratteristica nebbia densa in grado di diffondersi anche negli spazi più angusti.

La ridotta dimensione delle goccioline prodotte permette di non macchiare i muri e non lasciare aloni.

Tale pratica è indicata per locali civili e commerciali, locali pubblici, uffici, fabbricati rurali e industriali, magazzini, cantine, abitazioni civili, mercati all’aperto, parchi e campeggi, mezzi di trasporto ecc.

La disinfezione può essere integrata dalla disinfestazione che in genere si interseca fra la pulizia e la disinfezione degli ambienti. La frequenza delle operazioni di disinfezione devono essere pianificate in base alla destinazione d’uso dell’ambiente ed è sempre necessario prevedere interventi straordinari di disinfezione anche a seguito di situazioni di emergenza.

Sanificazioni: sono il complesso di operazioni e procedimenti diretti a rendere sani determinati ambienti mediante le attività di pulizia e/o di disinfezione e/o di disinfestazione anche mediante il controllo delle condizioni del microclima per quanto riguarda la temperatura, l’umidità, la ventilazione, l’illuminazione e il rumore.

Disinfestazioni: sono il complesso delle operazioni che mirano a distruggere specie vegetali non desiderate e piccoli animali sia perché parassiti sia perché vettori di agenti infettivi o semplicemente sgradevoli.

Due casi di disinfestazioni molto frequenti negli ambienti urbani sono quelle dirette a rimuovere o ridurre le infestazioni arrecate da zanzare e blatte.

Il controllo delle zanzare è un problema che non si può risolvere semplicemente con l’impiego delle disinfestazioni, queste infatti risultano utili solo come integrazione degli interventi di prevenzione e rimozione dei focolai dove tali insetti proliferano indisturbati (ristagni d’acqua in primis).

Pertanto prima di procedere all’intervento di disinfestazione, bisogna svolgere un attento sopralluogo atto ad individuare ed a rimuovere tutte le fonti di infestazioni quali tombini, sottovasi o anfore da giardino, fontane, secchi, buste o teli abbandonati, cisterne grondaie e tutto ciò che vada ad agevolare la proliferazione del parassita, questi siti sono costantemente monitorati e mappati per avere interventi più efficaci.

Nelle suddette aree a rischio si interviene rimuovendo le cause che danno luogo alle infestazioni, in particolare per le zanzare eliminando gli accumuli di acqua o laddove non è possibile si impiega la lotta integrata (vedi trattamenti fitosanitari) usando dei formulati biologici utilizzando microrganismi che producono tossine letali per zanzare, mosche, tafani ecc. o con barriere meccaniche reti o gel a impatto ambientale nullo che creano una pellicola sull’acqua che evita alla zanzara o ad altri insetti volatili fastidiosi di deporre le uova e con l’utilizzo di principi attivi certificati e nebulizzati nell’ambiente infestato con l’impiego di atomizzatori.

La lotta contro le blatte segue le stesse modalità operative relative agli insetti volanti, quindi sia mediante la prevenzione rimuovendo le cause che facilitano la loro proliferazione sia con l’ausilio di sostanze chimiche utilizzate in modo mirato. Relativamente alle aree confinate si impiegano gel di ultimissima generazione. Risulta molto importante chiudere fenditure nei muri, fessure attorno alle cornici delle porte, chiudere con delle reti le grate prossime alla rete fognaria, applicare sifoni sotto i lavabi, rimuovere sostanze organiche disperse nell’ambiente.

La Mondo Verde di Calabrese Isabella interviene tempestivamente e con professionalità nelle situazioni più disparate, con l’ausilio di prodotti professionali scegliendo la soluzione più idonea e a più basso impatto ambientale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *